BerettaWEB.com - Unofficial Beretta Site
 

M.A.B. Beretta (Moschetti Automatici)

Click for Version

 

Moschetto Automatico Beretta mod. 38 A

Entrato in produzione nel 1938, il MAB Mod. 38 A è stata un'arma di enorme successo in tutti i continenti. Divenuto moschetto di ordinanza dell'Esercito Italiano, venne largamente impiegato dalle Truppe Tedesche e fu adottato anche dall'Esercito Rumeno. Disegnato da Tullio Marengoni, il moschetto automatico Beretta Mod. 38 A, fu prodotto in numerose varianti con compensatori e manicotti copricanna di differente disegno, organi di mira fissi o regolabili, con o senza attacchi baionetta, diversi sistemi di sicurezza. Nel 1947 fu adottato dalla Polizia Argentina. Costruito in diverse centinaia di migliaia di pezzi, il MAB Mod. 38 A, si dimostrò arma efficacissima alle diverse latitudini e nelle condizioni ambientali più dure. Assieme alla pistola Beretta 34, il MAB Mod. 38 A diventa in campo militare, sinonimo di affidabilità e qualità assicurando, al nome Beretta, fama e prestigio internazionale.

 
Calibro: 9 mm Parabellum Funzionamento: blow back, semiautomatico o a "raffica" Caricatore: 40 colpi o 20 colpi Peso, con caricatore vuoto: Kg. 4,200 ca. Lunghezza totale: cm. 95 Lunghezza canna: cm. 32 Rigatura: 6 righe destrorse Organi di mira: mirino a lama; tacca di mira a V Velocità iniziale alla bocca: 400 m/sec. ca. Cadenza di tiro: 600 colpi/min. ca.
 

 

Moschetto Automatico Beretta mod. 4

Questo modello, nato nel 1949 come modifica dei mod. 38/44, presentava la novità della sicura passante concepita per bloccare l'otturatore in posizione chiusa o aperta. Nel 1956 venne ribattezzato Modello 4 e come tale venne denominato dall'Esercito Italiano che lo adottò come moschetto automatico d'ordinanza. Questo stesso modello venne ordinato, nel 1951, dalla Polizia di Frontiera della Germania Ovest e denominato MPII. Il M.A.B. Mod. 4 è stata un'arma di grande successo, sia per le sue caratteristiche tecniche che per la grande diffusione ed ha dimostrato quanto il concetto originale di Tullio Marengoni fosse valido e come l'arma potesse essere facilmente modernizzata ed adeguata alle esigenze dei tempi. Venne adottato da numerosi paesi tra i quali: Egitto, Costa Rica, Repubblica Domenicana, Indonesia, Marocco, Tailandia, Tunisia, Yemen del Nord.

Calibro: 9 mm Parabellum Funzionamento: blow back, semiautomatico o a "raffica" Caricatore: 40 colpi o 20 colpi Peso, con caricatore vuoto: Kg. 4,200 ca. Lunghezza totale: cm. 95 Lunghezza canna: cm. 32 Rigatura: 6 righe destrorse Organi di mira: mirino a lama; tacca di mira a V Velocità iniziale alla bocca: 400 m/sec. ca. Cadenza di tiro: 600 colpi/min. ca.